Residui radioattivi, il pericolo arriva dai ghiacciai

Secondo uno studio di ricercatori internazionali i residui di incidenti nucleari civili e militari sono intrappolati nei ghiacciai di tutto il mondo. La preoccupazione riguarda lo scioglimento di tali ghiacciai a causa del riscaldamento globale che possono rilasciare tali sostanze. Il team internazionale ha cercato la presenza di ricadute radioattive nel sedimento dei ghiacciai della superficie delle Alpi, ma anche nell’Artico, l’Islanda, il Caucaso, l’Antartide e il Canada occidentale. E hanno scoperto residui radioattivi in 17 siti studiati, spesso in concentrazioni almeno 10 volte i livelli normali.
Quando elementi radioattivi sono stati rilasciati nell’atmosfera, sono caduti a terra dalle piogge acide e sono state assorbite dalle piante e del suolo. Ma quando sono caduti come neve e si sono stati stabiliti sul ghiacciaio, hanno formato sedimenti più pesanti che si sono accumulati sui ghiacciai stessi.

© 2019, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Articoli correlati

Back to top button