Semprevisa: Claudia Acciarino muore in un burrone a 36 anni

Molto conosciuta nella Capitale, aveva due passioni: la musica e la montagna

Appennino fatale in questi ultimi giorni. Stiamo seguendo con apprensione la cronaca sul Velino, dove sono dispersi ormai da domenica scorsa 4 persone, e sul massicccio del Sirino, dove ieri ha perso la vita una nota guida alpina.

Incidente sul Semprevisa

Oggi, purtroppo, arriva la notizia di un’altra tragedia lungo la dorsale appennnica. Sui Monti Lepini, quelli tanto cari a Daniele Nardi. La tragedia sul Monte Semprevisa. L’incidente in zona Pian della Faggeta, ai piedi del Semprevisa. La donna sarebbe caduta in un dirupo, i soccorritori l’hanno trovata in grave stato di ipotermia.

I soccorsi sono riusciti a recuperarla con difficoltà data la zona impervia in cui si trovava. L’hanno trovata in un burrone e l’hanno soccorsa, portandola immediatamente all’ospedale Gemelli di Roma. Purtroppo non ce l’ha fatta. La 36enne è morta poco dopo l’arrivo in ospedale.
La ragazza ha lanciato l’allarme e subito è partita la macchina dei soccorsi. L’hanno trovata in un pendio ripido (40%) e pare sia caduta per circa 200 metri.
Le conseguenze della caduta e lo stato di ipotermia sono stati fatali.

La vittima

Claudia Acciarino, 36 anni. Era appassionata di musica e montagna, gestiva con degli amici l’Inferno Store di Roma, punto di riferimento a Roma per gli appassionati di musica, Era stata una delle anime del circolo DalVerme che si trovava al Pigneto. Fondatrice del progetto Cassandra, aveva suonato in moltissimi locali e spazi sociali della capitale, oltre ad aver animato varie trasmissioni radio nel corso degli anni.

 

foto: facebook

 

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button