Spunta orso alle spalle del bambino in Trentino, l’incredibile video

Nel video il bambino, i genitori e l'orso restano tranquilli mentre il tutto viene ripreso con un telefonino

Orso spunta dai cespugli di mugo alle spalle di un bambino, che rimane tranquillo e si allontana piano piano mentre tutta l’incredibile scena viene rirpresa da un telefonino. La scena è stata ripresa in Trentino.

È stato girato questa mattina attorno alle 11.30 sopra la malga Nova di Sporminore. Eravamo lì intorno ai pini mughi e c’era un orso accucciato, credo, dopo si è alzato quando ha visto il bimbo, Alessandro, io ero un attimo più sotto. Lui è un amante degli orsi e non vedeva l’ora di vederne uno, sapeva già come comportarsi e si è allontanato pian pianino e io sono riuscito a fare il video. È andata così.

A parlare, all’Ansa, è l’autore del video, Loris Calliari. Nel video – che l’emittente locale Trentino Tv ha pubblicato per prima – si sente una donna agitarsi e la voce di altre persone: “Eravamo in quattro o cinque lì e altri tre erano più sotto. Poi c’erano altri due, il nonno era un po’ più lontano e lo zio non ha visto niente”.

 

Cosa fare (e non fare) se si incontra un orso

  1. Se volete evitare di incontrare un orso sul vostro cammino, è sufficiente parlare o produrre rumori in modo che l’animale percepisca la vostra presenza con largo anticipo e si allontani.
  2. Se avete la fortuna di intravedere l’orso in lontananza, arrestatevi e rimanete fermi ad osservarlo. Non avvicinatevi mai a meno di 100 metri di distanza.
  3. In particolare non avvicinatevi mai a cuccioli di orso, ma anzi allontanatevene subito perché la loro madre dovrebbe essere vicina e può reagire se immagina i suoi piccoli in pericolo, come farebbe qualsiasi madre anche della nostra specie.
  4. Non avvicinatevi mai a una tana di orso e tantomeno tentate di entrarvi.
  5. Se vi doveste imbattere improvvisamente in un orso a distanza ridotta, mantenete la calma e non urlate, ma parlate per farvi riconoscere. Se l’orso rimane fermo, allontanatevi con calma, indietreggiando o muovendovi lateralmente. Se l’orso dovesse seguirvi, fermatevi e mantenete la vostra posizione. Non lanciate contro l’animale pietre o bastoni, non scappate di corsa e non arrampicatevi su un albero.
  6. È molto improbabile che l’orso vi attacchi ma se nonostante tutto dovesse farlo, rimanete immobili: con grande probabilità l’orso si fermerà vicino a voi senza alcun contatto fisico. Se l’attacco dovesse arrivare al contatto, distendetevi a terra a faccia in giù, coprendovi il collo con le mani. Rialzatevi solo quando l’orso non sarà più nei paraggi e segnalate l’accaduto al Parco e ai Carabinieri-Forestali.
  7. Se passeggiate con il vostro cane nell’habitat del plantigrado, tenetelo al guinzaglio per evitare che si avvicini a un orso, disturbandolo o attaccandolo, ma anche che lo conduca verso di voi se dovesse tornare indietro in cerca di protezione.
  8. Non date mai da mangiare ad animali selvatici e non abbandonate mai cibo e altri rifiuti organici nel bosco e nelle sue vicinanze, né nei pressi di rifugi. Tutti i rifiuti devono essere riportati a casa, oppure depositati in bidoni della spazzatura non accessibili alla fauna. È molto importante che gli orsi non associno fonti alimentari con la presenza umana, perché questo accentuerebbe i conflitti tra le due specie.

leggi anche C’È UN ORSO IN GALLERIA

fonte: ansa/ video trentino.tv

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close