Sul Monte Bondone spunta una capra gigante

L'opera realizzata da Francesco Avancini con legno, fieno e fil di ferro

Dopo il drago alato – realizzato dall’artista veneto Marco Martalar con il legno degli alberi abbattutti da Vaia nel 2018, e l’orso con la valigia costruito da Francesco “Franz” Avancini nel 2020 con legno, fieno e filo di ferro – in Trentino, sul Bondone, arriva un’altra installazione con le sembianze di un animale. Anche questa realizzata da Avancini.

 

LEGGI ANCHE Il drago che risorge dalla tempesta Vaia

 

La capra gigante

Si tratta della capra gigante, la seconda scultura in paglia e fieno in Trentino che, con quella del plantigrado, diventano le uniche opere realizzate con questa speciale tecnica di land art in Italia e fra le poche in Europa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button