Valanga, morto scialpinista su Mont Brulé

Si tratta di uno svizzero di 20 anni. Gravemente ferito il compagno

Uno scialpinista svizzero di 20 anni è morto stamane dopo essere stato travolto da una valanga sul versante elvetico del Mont Brulé, vetta di 3.538 metri al confine con la Valle d’Aosta. E’ stato soccorso in fin di vita e portato all’ospedale di Sion, dove i medici hanno dichiarato il decesso. Il compagno di escursione che era con lui, un ventunenne suo connazionale, è rimasto gravemente ferito.
L’incidente – ha ricostruito la polizia del Canton Vallese – si è verificato durante la fase di salita, a quota 3.400 metri.
Erano le 9.30 quando una valanga (una placca a vento) si è staccata sotto i loro sci. Altri scialpinisti che hanno assistito all’incidente hanno prestato loro i primi aiuti fino all’arrivo dei soccorritori della ‘Maison Fxb du sauvetage’. Sul posto sono intervenuti, con due elicotteri di Air Glaciers ed Air Zermatt, un medico e una guida alpina, oltre ai poliziotti.
La procura del Vallese ha aperto un’indagine per accertare l’esatta dinamica dell’accaduto.

fonte/foto: ansa

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close