Published On: Mer, Lug 3rd, 2019

Flash-mob a Trento contro cattura orso M49

sms_solidale_944

Un flash-mob durato pochi minuti davanti al palazzo della Provincia di Trento, e poi ripetuto nei pressi del palazzo della Regione e del Commissariato del governo, per chiedere la revoca dell’ordinanza di cattura dell’orso M49, firmata nei giorni scorsi dal presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti. Lo ha proposto oggi la Lav (Lega anti vivisezione) del Trentino, i cui volontari sono scesi in strada con manifesti e cartelloni a favore del plantigrado.
“L’orso in questione non rappresenta un pericolo per le persone: ha dimostrato chiaramente di temere il contatto con l’uomo. Sulla sua strada ha invece avuto l’occasione di trovare animali da allevamento non custoditi oppure strutture alpine solitamente vuote. Invece di cattura dovremmo tornare a parlare di prevenzione”, ha detto il coordinatore locale dell’associazione Simone Stefani.

fonte/foto: ansa

© 2019, all rights reserved.

Per segnalare refusi, imprecisioni e correzioni scriveteci a: redazione@mountlive.com