Pubblicato il: gio, Dic 6th, 2018

Post-alluvione: Veneto pronto per stagione sciistica e mercatini

sms_solidale_944
Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Il nord-est si è subito messo in moto dopo l’alluvione. E i primi risultati si vedevano già a distanza di pochi giorni. Ora, riparati tutti i danni causati dall’alluvione di fine ottobre con alberi caduti e strade interrotte, il Veneto riparte più forte di prima con la stagione sciistica e gli appuntamenti natalizi.

Sono già in funzione gli impianti del Faloria e del Falzarego Col Gallina a Cortina d’Ampezzo e quelli delle Cinque Torri, di Arabba e del Civetta, di Col de Varda a Misurina, delle Tofane a Cortina, del San Pellegrino a Falcade.

Si torna finalmente a sciare nelle aree venete delle Dolomiti, che fanno parte del grande comprensorio di Dolomiti Superski: l’area di Cortina, sotto i riflettori con nuove piste e nuovi impianti per i Mondiali di Sci del 2021 e le Olimpiadi invernali del 2026 con Milano; l’area sciistica dell’Arabba Marmolada, della Civetta, di San Pellegrino-Falcade e in quelle di Padola, Nevegal e Monte Avena.

L’inverno delle Dolomiti bellunesi accoglie appassionati di sci, famiglie e turisti anche con le feste di san Nicolò, che il 5 dicembre farà visita a tutti i bambini dalla Val Zoldana a Cortina, accompagnato dai temuti Krampus, le tradizionali maschere in legno e pelli. Sempre nell’esclusiva località dolomitica, dal 6 all’8 dicembre torna l’appuntamento “Cortina Fashion Weekend”; per chi ama la storia, invece, l’8 dicembre si può partecipare a una visita guidata gratuita al museo Marmolada Grande Guerra di Rocca Pietore.
Tutto è pronto anche per gli immancabili mercatini natalizi, diffusi in tutto il territorio; in particolare però sono ricchi di atmosfera e di storia quelli di Auronzo e di Rocca Pietore, El Cianton de Nadèl, quest’ultimo sistemato nei fienili del borgo di Sottoguda, che dal 6 dicembre accoglieranno sciatori e turisti con le loro casette in legno fino all’8 gennaio.
Gli appassionati di musica hanno numerosi appuntamenti in tutto il territorio: dal concerto di Natale del 15 dicembre a Rocca Pietore a quello della Banda del Fodom ad Arabba, il 27 dicembre, fino al gran concerto dell’Epifania con “I Virtuosi della Scala di Milano” a Cortina, il 4 gennaio. Dopo le fiaccolate di Capodanno in tutto il comprensorio dolomitico, arrivano i bellissimi falò dell’Epifania, tra cui i Paaruoi di Zoldo, ricchi di atmosfera.

Gli appuntamenti per gli sportivi sono tantissimi: le ciaspolate al chiaro di luna nella Val di Zoldo il 4 e il 7 gennaio; le gare di sci nordico e alpinismo a Dobbiaco Cortina il 2 e 3 febbraio; e la Sellaronda Ski Marathon a marzo. Impegnative ma spettacolari anche la CiaspDolomitica il 27 gennaio e la Misurina Winter Run il 3 marzo. Per chi invece lo sport lo preferisce guardare, sono previste le tappe di Coppa del Mondo di snowboard il 14 dicembre e di Sci alpino femminile a Cortina il 19 gennaio. C’è attesa anche per il Winter Polo sul lago di Misurina a fine febbraio, appuntamento sportivo e modaiolo.

fonte: ansa

© 2018, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox