Alta Cucina

Pallotte cacio e ova, l’antica cucina abruzzese e molisana

La cucina tradizionale abruzzese e molisana ci tramanda una pietanza certamente di estrazione contadina e pastorale, povera perché esclude l’utilizzo…

Read More »

La Toma di Gressoney, gustosa con la polenta ma non solo

Prodotta negli alpeggi della valle del Lys con metodi antichi e tradizionali, è un formaggio semigrasso, tenero e buono, a…

Read More »

Alla scoperta dei frutti dimenticati: la pera volpina e tante altre prelibatezze

Dalla rosa canina è ricavata una marmellata rara, risalente ai tempi dei gonzaga. Il corbezzolo, che ha bacche rossastre, è…

Read More »

I Casunziei, i tortelli che cambiano colore con le stagioni

Un caratteristico piatto della tradizione alpina tra Lombardia, Veneto e Trentino; si preparano generalmente nei giorni di festa e devono…

Read More »

Pan de mej, mito gastronomico della tradizione lombarda

La Panigada legata a povertà e carestie oltre che ad un’usanza di buon auspicio nella ricorrenza di San Giorgio  …

Read More »

Dal miele del Tirolo e Pinzgau di qualità superiore tante dolci ricette

Gli antichi greci lo definivano “l’oro dolce” quando era leggenda che il miele nutrisse i figli degli dei donando immortalità,…

Read More »

La leggenda del castagnaccio con rosmarino: saporito filtro d’amore

Catone il censore le definiva, nel II secolo a.C., nel suo De agricoltura, “noci nude”. Marco Terenzio Varrone, un secolo…

Read More »

La Rocciata umbra, dolce o salata, piaceva pure al Dio Hondo Cerfio

Può sembrare un passatempo da eremiti, quello di gironzolare tra i sentieri di Colfiorito e raccogliere crespigni, cicoria, grugni, rapastelle,…

Read More »

Nelle zone montuose delle Alpi marittime la tradizione vuole una “cucina bianca”

Non bisogna farsi ingannare dalla sua dicitura. Perché la cosiddetta “cucina bianca”, tipica delle zone montuose delle Alpi ligure e…

Read More »

Il Montasio la fa da padrone sulle tavole dei friuliani sin dal 1200

La sua produzione risale al 1200 quando, presso l’abbazia di Moggio udinese, se ne affinarono le tecniche della sua produzione.…

Read More »

Tolstoj ne fu un grande estimatore: le mele del trentino dal sapore fresco e carnoso

Lev Nikolaevic Tolstoj fu tra i più grandi estimatori, nel periodo ottocentesco, del suo sapore carnoso, succoso, pastoso. Tanto che…

Read More »
Back to top button
Close