Accusa mal di montagna ma si rifiuta di scendere, alpinista morto sul Kanchenjunga

Il 52enne indiano Narayan Iyer era stato invitato a scendere più volte dagli sherpa che lo accompagnavano. È morto a 8.200 metri

Tragedia ieri sul Kanchenjunga (8.586 mt). Un alpinista, il 52enne indiano Narayan Iyer, è morto mentre era in corso un tentativo di vetta.

L’uomo faceva parte dell’Agenzia Pioneer Adventure, e gli sherpa, a 8.200 metri circa, gli avevano detto di scendere in quanto stava iniziando ad accusare mal di montagna. Ma lui si è rifiutato. Un invito, a quanto pare, reiterato. Ma lui non ne ha voluto sapere e ha tirato dritto verso la vetta fin quando non ce l’ha fatta più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button