Aereo atterrò nel 2019 sotto cima Monte Bianco… 38 euro di multa al pilota

Il pilota e un altro alpinista svizzero furono fermati dai gendarmi del PGHM di Chamonix a 4.450 metri mentre erano diretti verso la vetta

Nel 2019 un piccolo aereo turistico attterrò a quota 4.450 metri sulla parete est del Monte Bianco. Un’immagine che fece il giro del web e che fece, ovviamente, storcere il naso a parecchi.

A distanza di un annetto il pilota svizzero è stato condannato dal tribunale di Bonneville (Alta Savoia)… a una multa di 38 euro.

Multato per il mancato rispetto dei decreti prefettizi.

LEGGI ANCHE Aereo da turismo atterra sotto la vetta del Monte Bianco

L’aereo era stato avvistato dai gendarmi del PGHM di Chamonix, posto a quota 4.450 metri sulla parete est del Monte Bianco, mentre i suoi due occupanti – due alpinisti svizzeri, tra cui un pilota esperto – erano saliti in vetta

Il velivolo era atterrato tra il Mur de la cote e le Rochers rouges supérieurs.

Quando furono individuati dal Pghm di Chamonix (intervenuto in elicottero), i due occupanti erano già scesi dal velivolo: ramponi ai piedi ed equipaggiati con corde e piccozze, avevano iniziato a scalare in direzione della cima. All’arrivo dei gendarmi sono tornati verso il loro aereo e sono stati identificati, prima di essere invitati a lasciare la zona.

Le parole di allora del sindaco di Chamonix, Eric Fournier È un comportamento senza precedenti e inammissibile: costituisce un attacco intollerabile all’ambiente di alta montagna e a tutte le misure di protezione esistenti.

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button