Alex Honnold e Esteban “Topo” Mena: che avventura in Antartide!

Alex Honnold si è divertito un bel po’ in Antartide, nonostante sia stato afflitto da problemi intestinali. Malanni che però non lo hanno fermato dai suoi progetti. La scorsa settimana, ha raggiunto la vetta del Monte Vinson, la vetta più alta dell’Antartide. Pochi giorni fa Honnold ha condiviso con Esteban “Topo” Mena il Monte Shinn (4.661 m), la terza vetta più alta del continente.

Honnold Dopo aver scalato il monte Vinson abbiamo deciso di scalare la vicina vetta a nord, il monte Shinn, che credo sia la terza vetta più alta dell’Antartide. Siamo saliti dritti sulla grande parete innevata e poi su una bella cresta rocciosa fino alla vetta. Nel complesso, ho pensato che Shinn fosse una vetta molto più bella di Vinson, con un’arrampicata molto più interessante. Peccato che non sia un po’ più alto: sembra un po’ trascurato come terza vetta più alta. Sono tutti lì per scalare la più grande…

Il viaggio in Antartide di Honnold e Mena ora si è concluso. Nel frattempo i due ha anche realizzato quella che è “probabile” una seconda salita del Monte Dolence (1.950 m) durante un’uscita di 20 km con una difficoltà di circa 5,5 (4b).

Esteban “Topo” Mena Sto tornando a casa dopo quasi un mese di avventure con il grande Alex Honnold. Sono così eccitato per i bei momenti condivisi con lui. Sappiamo tutti che è uno dei più grandi atleti di tutti i tempi, ma è un essere umano migliore ed è stato un onore andare ad arrampicare insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Back to top button