Alex Txikon con Jost Kobusch a Kathmandu: “Ehi, ho un nuovo amico”

I due alpinisti costretti a desistere dal tentativo di invernale sull'Everest

Spedizioni invernali chiuse da un po’ di giorni con incognite su quelle primaverili dopo che il Governo nepalese ha sospeso i visti.

Intanto i reduci dall’Everest sono a Kathmandu, in procinto di tornare nei rispettivi Paesi.

Erano entrambi sull’Everest, su due vie diverse e si sono incontrati ora a Kathmandu. Alex Txikon e Jost Kobusch. Il basco e il tedesco, il primo intenzionato a salire per la via normale, il secondo per la cresta ovest in solitaria. E chissà se potremo vederli insieme in un prossimo futuro. Sull’Everest, o chissà dove…

Il messaggio di Txikon

Ciao a tutti! Oggi voliamo a casa. Ci lasciamo alle spalle tanti momenti… momenti di prendere grandi piani e decisioni difficili. Momenti di libertà ma anche di tensione. Momenti di gioia sulla vetta dell’Ama Dablam e momenti di frustrazione dopo essere stati costretti ad abbandonare il tentativo sull’Everest. Non siamo riusciti a fare tris stavolta. Regole di montagna, che ha deciso che era finita per noi, così come ho detto ieri con Jost Kobusch.

Almeno, ehi, mi sono fatto un nuovo amico!

In realtà, ho avuto il privilegio di far parte di uno sforzo congiunto in circostanze uniche: circondato da alpinisti del Nepal sull’Everest, che è tornato ad essere selvaggio e solitario, solo per noi. Penso che sia importante non dimenticare questi momenti e apprezzarli come meritano. Li porterò con me nella mia testa e nel mio cuore nei prossimi giorni, quando tornerò finalmente a casa.

fonte/foto: alex txikon facebook

 

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button