Bivacco di fortuna per due svizzeri a 4mila mt sul Monte Rosa

Due alpinisti bloccati in quota. Il Soccorso Alpino in serata non è potuto salire per le condizioni avverse del meteo. All’alba i due svizzeri sono riusciti a scendere verso il rifugio Monte Rosa Hutte

Aosta: le ricerche sulla via normale italiana del Monte Bianco della guida alpina valdostana Ferdinando Rollando, di 52 annit, e del suo cliente francese di 15 anni, dispersi da mercoledì scorso. Impegnati il Soccorso alpino valdostano e il Soccorso alpino della Guardia di finanza.

photo: ansa

Se la sono vista brutta, ma alla fine è andato tutto per il meglio. Dopo la notte trascorsa a oltre 4.000 metri di altitudine sul massiccio del Monte Rosa in un bivacco di fortuna ricavato nella neve, all’alba due alpinisti svizzeri sono rientrati a valle in buone condizioni fisiche.

Avevano allertato l’altra sera il soccorso alpino valdostano dopo essere stati sorpresi dalla bufera sul Colle del Lys (4.151 metri), al confine tra l’Italia e la Svizzera. Una squadra di guide valdostane aveva cercato di raggiungerli a piedi ma le proibitive condizioni meteo e la scarsa visibilità avevano ostacolato il recupero.

I due sono rimasti in contatto telefonico con i soccorritori e, alle prime luce del giorno, sono riusciti a scendere dal versante svizzero verso il rifugio Monte Rosa Hutte.

fonte: ansa

© 2016, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button