Cade in un crepaccio su Piccolo Cervino, morto escursionista

L'uomo, classe 1974, della provincia di Milano è caduto nel crepaccio (profondo 25 metri) a circa 3.700 mt. Salva la compagna

Tragedia sul Piccolo Cervino. Un escursionista italiano, classe 1974, della Provincia di Milano, è morto dopo essere caduto in un crepaccio poco sotto la cima, a circa 3.700 metri di quota (sopra Zermatt). L’uomo era insieme alla compagna quando un ponte di neve e ghiaccio ha ceduto ed è sprofondato nella fessura per 25 metri. I due non erano legati.

La salma è stata recuperata con un elicottero della società Air Zermatt. Le operazioni inizialmente sono state coordinate dal Soccorso alpino valdostano.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button