Cerro Torre: cordata lecchese ripete la Via dei Ragni

cerro torre

La cordata lecchese, Manuele Panzeri, Giovanni Giarletta e Tommaso Sebastiano Lamantia, sulla vetta del Cerro Torre a quota 3108 dopo. Ci son voluti tre giorni di scalata sulla Parete Ovest e un bivacco a 40 metri dalla cima.

La cordata ci aveva già provato nella prima metà di gennaio ma ci si è messo di mezzo il meteo. Questa via, denominata la Via dei Ragni, realizzata nel 1974 dalla spedizione lecchese capitanata da Casimiro Ferrari, è stat rivissua dai tre lecchesi riscrivendo una pagina importante dell’alpinismo mondiale. Ben 600 metri di ghiaccio e misto con difficoltà variabili.

© 2018, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close