Cervino, due alpinisti bloccati per 15 ore a 4000 metri per il maltempo

Due alpinisti polacchi bloccati da oltre 15 ore a quota 4.000 metri sul versante italiano del Cervino sono stati tratti in salvo dal Soccorso alpino valdostano (Sav).

Se la son cavata con uno stato di lieve ipotermia.

I due, di 43 e 34 anni, hanno riferito alla centrale unica del soccorso di trovarsi sul Pic Tyndall e di non essere più in grado di proseguire. Il maltempo ha impedito all’elicottero di avvicinarsi e anche l’invio di squadre a terra non è stato possibile vista la “totale assenza delle condizioni di sicurezza indispensabili per garantire l’incolumità dei soccorritori e la riuscita dell’intervento”, fa sapere il Sav.

Pericoli sul Cervino

La via normale italiana al Cervino è infatti una delle salite dove, dal 20 luglio scorso, le guide alpine hanno deciso in via preventiva di non accompagnare più i loro clienti a causa dei possibili crolli di pietre legati alla siccità.
Alle 19 l’elicottero si è alzato in volo ma non è riuscito ad avvicinarsi abbastanza. Un secondo tentativo è stato messo in atto alle 21, contemporaneamente all’elisoccorso svizzero, ma a causa del maltempo anche in questo caso la missione non è riuscita.
Il mattino successivo, alle 5.30, l’elicottero dei soccorritori valdostani ha potuto raggiungere i due alpinisti e portarli a valle.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button