Città di montagna candidate a Capitale italiana della cultura 2025

Tra le candidate che hanno presentato la manifestazione di interesse ci sono anche località di montagna

Ci sono varie città di montagna – a ridosso dei monti e/o che vivono anche di turismo di montagna – tra le 16 località italiane che hanno presentato la manifestazione d’interesse al Ministero della Cultura per partecipare al titolo di “Capitale italiana della cultura” per il 2025.

Le candidate entro il 13 settembre dovranno presentare il proprio dossier che sarà sottoposto alla valutazione di una commissione di sette esperti nella gestione dei beni culturali.

Entro il 15 novembre la commissione definirà la short list delle 10 città finaliste, la procedura di valutazione si concluderà entro il 17 gennaio 2023.
Il titolo di Capitale italiana della cultura, voluto dal Ministro della Cultura Dario Franceschini, viene conferito per la durata di un anno e la città vincitrice riceve un milione di euro per la realizzazione del progetto.

Le candidate

In corsa ci sono Aosta, Agrigento, Assisi (Perugia), Asti, Bagnoregio (Viterbo), Città Metropolitana di Reggio Calabria, Enna, Lanciano (Chieti), Monte Sant’Angelo (Foggia), Orvieto (Terni), Otranto (Lecce), Peccioli (Pisa), Pescina (L’Aquila), Roccasecca (Frosinone), Spoleto (Perugia) e Sulmona (L’Aquila).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button