Come cambia la Patagonia: i ghiacciai si sciolgono e la terra si solleva

Il fenomeno è stato analizzato da ricercatori americani della Washington University di St. Louis

La Patagonia sta cambiando. Pochi giorni fa scrivevamo che l’Antartide sta diventando sempre più verde (leggi QUI) ora arriva la notizia che la Patagonia sta mutando forma a causa della fusione dei ghiacciai. In pratica, la superficie glaciale si riduce e si registra un innalzamento della superficie su cui poggiano i ghiacciai.
Si sa che i ghiacciai in tutto il mondo stanno inesorabilmente ritirandosi, ma ciò che avviene in Patagonia, a quella velocità poi, non era stato mai registrato da nessuna altra parte sul Pianeta.

La ricerca

Il fenomeno è stato analizzato dai ricercatori della Washington University di St. Louis (Stati Uniti) ed i risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Geophysical Research Letter con il titolo “Lithospheric Erosion in the Patagonian Slab Window, and Implications for Glacial Isostasy”.
I motivi cui sono giunti i ricercatori è che tale fenomeno è dato dalla riduzione di peso del ghiacciaio. Se la massa scompare, la superficie sottostante subisce un effetto di rimbalzo come qualsiasi corpo elastico.
Un fenomeno geologico definito isostasia o rimbalzo post glaciale. I tempi sono estesi nel tempo ma in Patagonia il processo viene accelerato dal fenomeno della subduzione, una placca sta progressivamente sprofondando al di sotto di un’altra.
I ricercatori affermano che vi è la risalita verso la superficie di materiale proveniente dall’astenosfera, materiale caldo e meno viscoso. I ricercatori, poi, hanno rilevato un assottigliamento della rigida litosfera sovrastante, effetto di una erosione dal basso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button