Genitori morti in montagna, raccolta fondi per figlia a 300mila euro

La tragedia sui monti della Presolana. Padre e madre precipitati in un dirupo davanti agli occhi della figlia di 5 anni

AGGIORNAMENTO 4 febbraio

Una tragedia che ha sconvolto tutti. Padre e madre precipitano in un dirupodavanti agli occhi della figlia di 5 anni. È accaduto lo scorso fine gennaio in Val Camonica.
Ora è stata avviata una raccolta fondi per la piccoletta. Che in soli due giorni ha già raggiunto quasi 300mila euro .

La raccolta fondi sul sito GoFundMe.

 

I promotori

Un percorso di vita interrotto da un tragico incidente, due vite spezzate all’improvviso senza un motivo, che lasciano un vuoto incolmabile.
Fabry e Vale stavano costruendo, programmando e progettando un futuro radioso per la loro famiglia e la loro bambina, Martina.
Questa raccolta nasce per continuare a perseguire la missione di vita di Fabry e Vale, regalare a Martina un futuro felice esattamente come i due genitori avrebbero voluto fosse.
Tutto il ricavato verrà devoluto alla famiglia ed utilizzato per sostenere la figlia della coppia, Martina, nel suo percorso di vita. Servirà per aiutarla ad avere il miglior supporto per affrontare questa situazione ed un futuro migliore.
L’invio della somma sarà documentato e postato sui social, così da dimostrare la buonafede di questa raccolta nata velocemente per far fronte a questa triste tragedia.

 

foto

___________________________________

 

Ancora, purtroppo, cronaca nera dalla montagna. In questi giorni molti incidenti su Alpi e Appennini. Oggi altra tragedia nel Bresciano.
Una coppia milanese, lei 35 anni e lui 40 anni, è morta scivolando in un dirupo davanti agli occhi della figlia di 5 anni.

L’incidente tra Monte Vareno e Scanapà (zona Presolana), tra le province di Brescia e Bergamo, al confine tra i comuni di Angolo Terme (BS) e Castione della Presolana (BS): la donna è scivolata e il marito nel tentativo di salvarla è precipitato per oltre duecento metri. Con la figlia è rimasta una coppia di amici delle vittime, testimone della tragedia. La dinamica esatta è al vaglio degli inquirenti.

L’incidente

Il gruppo era uscito per una escursione e si trovavano lungo una strada sterrata, molto frequentata anche d’estate. In prossimità di un canale ghiacciato, nel quale era scesa una slavina, la donna è scivolata e l’uomo ha cercato di salvarla ma entrambi sono caduti per alcune centinaia di metri e hanno perso la vita.

I soccorsi

Subito sul posto le squadre delle Stazioni Cnsas di Breno, V Delegazione Bresciana, e di Clusone, VI Delegazione Orobica, a supporto delle operazioni di soccorso e recupero, avvenute con l’elicottero di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza) decollato da Brescia.

Sul posto anche carabinieri, vigili del fuoco e il Corpo volontari Presolana con l’ambulanza. 

foto archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button