Covid, il decalogo Rifugio Sicuro

Le 10 regole comportamentali per i frequentatori dei rifugi alpini e appenninici Cai

La Commissione Centrle Rifugi del Club alpino italiano ha elaborato il “Piano rifugio sicuro”: ossia 10 regole comportamentali cui tutti gli appassionati di montagna devono attenersi per una corretta frequentazione dei rifugi alpini e appenninici all’insegna del rispetto di sé e degli altri, della responsabilità, dell’educazione e della correttezza.

Il Decalogo

> Prima di iniziare l’escursione, assicurati di essere in buona salute e ben equipaggiato (calzature, abbiagliamento e attrazzatura tecnica adeguati)

> Assicurati di avere con te mascherina, guanti e igienizzante a base alcolica; utilizzali quando entri nel rifugio e comunque sempre quando non puoi rispettare la distanza di sicurezza

> Prenota pasti e pernottamento in rifugio, quest’anno è obbligatorio

> Arrivato al rifugio, attendi all’esterno le indicazioni del gestore

> Meteo permettendo, consuma bevande e pasti veloci all’esterno del rifugio

> Lascia il tuo zaino e la tua attrezzatura tecnica dove appositamente predisposto dal gestore

> Porta con te il tuo sacco lenzuolo o il tuo sacco a pelo per pernottare al rifugio

> Lavati spesso le mani ed utilizza i tuoi asciugamani personali

> Ricorda che il gestore può sottoporti al controllo della temperatura e che, se superiore a 37,5°c, può vietarti l’ingresso al rifugio

> Riporta i tuoi dispositivi individuali di protezione usati ed i tuoi rifiuti a valle.

Il presidente Cai Torti Responsabilità, autoregolamentazione e prudenza devono ispirare, ancora di più nell’attuale situazione, ogni frequentatore della montagna. Il rispetto delle raccomandazioni per la corretta frequentazione dei rifugi potrà evitare il ritorno a una chiusura delle Terre Alte e a una limitazione delle possibilità di frequentarle.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button