Crolla pilastro di roccia sulla Pale di San Martino

A venir giù migliaia di metri cubi di roccia in Val Canali, una delle vie di accesso al gruppo dolomitico delle Pale di San Martino

Montagna: Pale di San Martino, in Trentino. ANSA/UFF STAMPA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO ++NO SALES, EDITORIAL USE ONLY++

Lo si sa. Ma dinanzi a tale notizie, al crollo di uno dei simboli delle Dolomiti, si resta basiti. A crollare, stavolta, è un intero pilastro di roccia in Val Canali, una delle valli di accesso al gruppo dolomitico delle Pale di San Martino. Sono venuti giù migliaia di metri cubi di roccia, lasciando un evidente segno sul versante sud-occidentale di Cima Lastei, nel gruppo delle Pale di San Martino.
Il crollo è avvenuto in luglio, ma la notizia è stata diffusa in questi giorni dopo che il Parco Naturale Paneveggio ha dato l’allarme al Servizio geologico.
I cedimenti della roccia del resto non sono inconsueti sulle Dolomiti e proprio sulle Pale di San Martino, tra i più recenti, se ne contano uno nel 2008, dalla Pala Canali, sul pilastro Castiglioni, e un altro nel 2011, di una parete rocciosa alla base del Sass Maor.

© 2016, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button