Dal Tevere al Tirreno, nasce il “Cammino Tuscia 103”

Il Cammino Tuscia 103: sette tappe, 110 km da Orte Scalo a Tarquinia, passando in alcune delle più belle zone della Tuscia. Questi i numeri del nuovo Cammino compreso interamente nella provincia di Viterbo.

L’inaugurazione

A inaugurarlo, dall’1 al 7 ottobre scorsi, è stato un gruppo di escursionisti provenienti da varie Sezioni Cai d’Italia, che hanno hanno percorso per intero il tracciato. Partiti da Orte Scalo, hanno fatto tappa nei paesi di Vasanello, Soriano nel Cimino, San Martino al Cimino, La Botte (Vetralla), Barbarano Romano, Civitella Cesi e Monte Romano. L’arrivo a Tarquinia ha visto l’accoglienza da parte delle amministrazioni comunali, delle istituzioni e delle associazioni locali.

La presidente Cai Viterbo Stefania Di Blasi Il CT103 è pronto per chiunque voglia coniugare il piacere di camminare con la scoperta di borghi di rara bellezza, aree naturalistiche, archeologiche e storiche delle quali la provincia di Viterbo è particolarmente ricca. Sto parlando del sito Unesco del Monte Cimino, della Riserva Naturale Lago di Vico, delle Aree Archeologiche di Palazzolo, San Giuliano, San Giovenale, Luni sul Mignone e Tarquinia Antica solo per citarne alcune. Il percorso, frutto di anni di lavoro di progettazione, è stato realizzato dai volontari della nostra Sezion, con la collaborazione dei Comuni e di tante associazioni del territorio. È stato inserito nel Catasto Nazionale dei Sentieri, entrando così a far parte della Rete Escursionistica Italiana.

Per il cammino è disponibile la credenziale che va timbrata nei vari borghi attraversati.
Presso l’Infopoint di Via Ascenzi a Viterbo sono disponibili le carte escursionistiche, le credenziali e tutte le informazioni necessarie.

Il percorso

Dal Tevere al mare attraverso la splendida Tuscia. Il percorso, percorre da est a ovest la Tuscia partendo dalla stazione ferroviaria di Orte Scalo. Dopo aver raggiunto Vasanello e Soriano nel Cimino sale sul Monte Cimino, il maggiore del gruppo montuoso dei Cimini ricoperto sulla vetta dalla bellissima Faggeta del Monte Cimino recentemente annoverata come Patrimonio Unesco dell’Umanità. Seguendo la curatissima segnaletica Cai attraverso i boschi dopo una visita allo splendido borgo di San Martino al Cimino con la sua Abbazia Cistercense,  raggiunge Monte Fogliano con la Riserva Naturale del Lago di Vico dai suggestivi scorci panoramici sul lago, i bellissimi boschi e il caratteristico Eremo di San Girolamo scavato nella roccia vulcanica. Sempre nel territorio comunale viterbese, si incrocia la Via Francigena, sia la normale che la variante di monte. Continuando per l’itinerario,  si raggiunge il cuore dell’antica Etruria, i paesi di Barbarano Romano, la necropoli di San Giuliano e considerevoli centri di interesse storico – archeologico come Barbarano Romano, Il Parco Marturanum, le aree archeologiche di San Giovenale, Luni sul Mignone fino a giungere Monte Romano e Tarquinia passando per l’antica città etrusca con il tempio dell’Ara della Regina datato intorno al IV secolo a.C.. Per la traversata e’ possibile usufruire alla partenza e all’arrivo delle linee ferroviarie FF.SS di Orte Scalo e Tarquinia, la stazione ferroviaria di Vetralla a metà percorso, le linee Cotral per raggiungere tutti i paesi lungo il percorso.

cai viterbo

Informazioni reperibili anche su www.camminotuscia103.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button