David Labarre, l’alpinista cieco tenta la salita al Monte Bianco

Nuova impresa per David Labarre, cieco dalla nascita. Il francese ha deciso di salire sul Monte Bianco. Partenza prevista il 31 agosto e il 7 settembre è programmata l’attacco alla vetta. Partirà all’una di notte per arrivare in cima alle 9.30 del mattino. Sarà accompagnato da due guide alpine, un giornalista e due videomaker. Per orientarsi, David verrà dotato di un particolare gps per non vendenti, che gli consentirà di muoversi senza doversi portare dietro le mappe in lingua braille: si tratta di due bracciali che vibreranno a destra o a sinistra ad ogni incrocio.

Labarre si sta allenando molto per la sua impresa, trascorre diverse ore al giorno in palestra e ogni giorno corre su e giù per le scale del condominio dove vive:

Salgo e scendo i miei quattro piani 20 volte di seguito con un peso di 10 chili sulla schiena. Mi permette di migliorare il mio livello di vigilanza e la mia concentrazione in condizione di stanchezza.

David è non vedente fin da bambino, a causa di una retinite pigmentosa. L’avventura è sempre stata al centro della sua vita. Nel 2018 ha scalato la vetta dei Pirenei e lo scorso inverno ha fatto un trekking in solitaria di 213 chilometri tra Carcassone e Aspet.

foto: pagina facebook david labarre

© 2019, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button