Denis Urubko: La nuova via sul GII l’ho chiamata Luna di miele

Denis Urubko questa estate si è reso protagonsta tra scalate e salvataggi anche di una nuova impresa degna di questo nome: aprire una nuova via sul Gasherbrum II (montagna già scalata dal kazako naturalizzato polacco anche come prima invernale, era il 2001 – suo quarto Ottomila – e il 2011) , da solo e senza ossigeno supplementare. Ora Urubko, scrive sul suo blog, un po’ di news più dettagliate di quei giorni sull’Ottomila e dà il nome alla nuova via. Luna di miele.

Quest’anno sul GII era con la moglie, Maria Cardell.

Scrive sul blog:

L’idea della nuova via mi è venuta in mente  perché ho anche pensato che nessuna donna ha mai aperto una via in stile alpino su un ottomila.

Poi sappiamo come è andata, con la compagna infortunatasi durante l’avvicinamento e così Denis ha deciso per la salita in solitaria.

Dopo un lungo e piacevole viaggio con mia moglie la nuova via sul Gasherbrum II non poteva chiamarsi diversamente. Luna di miele, solo per noi due.

fonte/foto: urubko.blogspot.com

© 2019, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button