Dispersi Monte Bianco, ricerche ancora in corso

Soccorritori impegnati nelle ricerche dei due alpinisti dispersi sul Monte Bianco. 2 novembre 2016

foto: ansa

Ancora nessuna notizia dei due dispersi sul Monte Bianco. Il soccorso alpino valdostano ha attivato le ricerche ed alcune tracce riconducibili a loro sono state individuate nei pressi di una valanga nella zona del bivacco Eccles (3.860 metri), sul versante italiano del massiccio.

I due alpinisti dispersi, un italiano di Novi Ligure (Alessandria) e uno sloveno, venerdì avevano raggiunto il rifugio Monzino (2.590 metri) in vista di una via alta in direzione del Pic Eccles (4.041 metri). La loro auto è ancora parcheggiata a Courmayeur e i familiari, non riuscendo a contattarli al telefono da un paio di giorni, hanno dato l’allarme per il mancato rientro. Sono impegnati nelle operazioni gli uomini del soccorso alpino valdostano e della guardia di finanza di Entreves.

Non si esclude che i due siano caduti in un crepaccio dopo essere stati travolti da una slavina. E’ questa l’ipotesi su cui lavorano i soccorritori che hanno sondato, con esito negativo, l’area della valanga, a circa 3.600 metri di quota.

Vi è stata anche una ricognizione dell’elicottero con il sistema Recco, in grado di individuare eventuali segnali di telefonia. Ma per il momento dei due alpinisti nessuna traccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

leggi anche
Close
Back to top button