Dolomiti, vandali con scalpello al Rifugio Cava Buscada asportano fossile preistorico

Brutta sorpresa per i gestori del Rifugio Cava Buscada, situato a Erto in Val Zemola, all’interno del Parco Naturale Dolomiti Friulane. Alla riapertura della struttura (a circa 1.800 mt) dopo la pausa invernale i gestori, infatti, hanno scoperto che qualcuno aveva rubato l’ammonite che si trova in adiacenza al Rifugio. Un fossile preistorico incastonato nella roccia, punto di sosta per tanti escursionisti che si fermavano per ammirarlo. Più che un valore economico, infatti, quanto trafugato aveva un valore affettivo, culturale, turistico.

Impossibile, al momento, risalire all’autore del furto/atto vandalico. Nella zona non ci sono telecamere, per tutto l’inverno la zona non è stata presidiata. Insomma, il ladro, armato di scalpello e chissà cos’altro, ha fatto tutto il suo comodo per mettere a segno il colpo. Indagheranno i Carabinieri della stazione di Cimolais.

Le ammoniti

Le ammoniti sono resti fossili di animali marini parenti degli attuali cefalopodi con guscio spiraliforme e densi setti radiali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button