È la prima Giornata internazionale delle Riserve MaB Unesco

Oggi 3 novembre la prima “Giornata internazionale delle Riserve Biosfere” dell’UNESCO, come approvato nel marzo scorso dall’ultima riunione del Comitato Esecutivo del programma UNESCO MaB (Man and Biosphere), su richiesta di Spagna e Uruguay e proclamato dalla 41° Conferenza Generale dell’UNESCO.

La Giornata

Scopo della ricorrenza è richiamare l’attenzione generale sul ruolo guida che le Biosfere UNESCO svolgono per il rispetto dell’ambiente, mantenendo il delicato equilibrio tra la conservazione delle risorse naturali e l’attività umana. Il programma scientifico intergovernativo MaB, lanciato nel 1971, negli ultimi 50 anni è diventato un esempio internazionale di sviluppo sostenibile del territorio ed è la prova tangibile dell’impegno dell’UNESCO verso la biodiversità e geodiversità globale.

A livello mondiale il network UNESCO del MAB include 738 “biosfere” (22 transfrontaliere) di 134 nazioni. Si tratta di parchi naturali che, per la loro biodiversità faunistica, floristica, geomorfologica nonché antropologica costituiscono esempi unici da proteggere. I parchi sono proprietà degli Stati dove ricadono ma vengono designati dal Direttore Generale dell’UNESCO approvando le decisioni del Consiglio di Coordinamento del Programma MAB.

In Italia vi sono venti Riserve MaB, dal nord al sud della penisola. La Giornata Internazionale delle Biosfere sarà ricordata in tutto il mondo con attività ed eventi a livello nazionale e internazionale, per favorire una migliore conoscenza del ruolo e dell’impatto di questi parchi sui nostri territori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button