Elisoccorso non necessario, in Valle d’Aosta incassati oltre 200mila euro

Ammonta a 210.242,07 euro l’introito per l’uso inappropriato del servizio dell’elisoccorso per il 2021 in Valle d’Aosta. Lo riporta una delibera pubblicata sul sito dell’Usl. Nel 2020 erano stati incassati 175.257,31.

Utilizzo dei fondi

Cento mila euro saranno destinati al compenso del personale medico di elisoccorso, 39 mila per finanziare la formazione obbligatoria per il personale sanitario e non sanitario impiegato nel servizio e 71.242,07 per finanziare l’acquisto di caschi e massaggiatore cardiaco con monitor-defibrillatori.
In base al tariffario, in caso di intervento inappropriato (ad esempio un alpinista bloccato in parete o un escursionista con attrezzatura inadeguata) la richiesta è di 800 euro per i cittadini iscritti al Servizio sanitario nazionale e fino a un massimo di 3.500 euro per gli stranieri.

ansa

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button