Everest, l’offerta VVip per una vacanza extralusso

Turismo sull’Everest: nel pacchetto da 130mila dollari cibo fresco, letto king size, bagno privato e doccia calda, telefono, internet e medico h24, ossigeno off-limits, giro in elicottero, film documentario, guida, sherpa e fotografo a disposizione

Turismo himalayano. Turismo di massa sull’Everest. Quante volte, soprattutto negli ultimi anni, abbiam scritto di code interminali all’Hillary Step, di turisti di tutto il mondo portati in vetta quasi sulle spalle o in braccio, corde ovunque. E morti. Sì, purtroppo morti; perché, lo sappiamo ed esperienza insegna, la natura è imprevedibile e a quell’altitudine non perdona.

Ma il turismo è turismo. Il profitto è profitto. La voglia di salire sul Tetto del mondo è irrefrenabile anche per chi non sa cosa sia un rampone.

Ormai a quell’altitudine ci si sposa anche, si organizzano pure concerti e raduni di musica.

E allora per venire incontro all’offerta crescente e soprattutto a quel target col portafoglio gonfio, la novità arriva da una nota agenzia, la Seven Summit Treks, che, dalla prossima estate, offre un pacchetto di lusso. Si chiama VVip – sì, con la doppia V per cogliere meglio l’offerta extralusso. Il costo è esoso, 130mila dollari, circa il doppio del costo normale, ma ora che vi diciamo il pacchetto completo, capirete. Cibo fresco e a volontà (frutta, ortaggi, carne ecc), così come acqua, tè e caffé. Servizi di lusso e bagno privato, anche a chi gli scappa ai campi alti. Comunicazione no limits con telefono satellitare e internet 24 ore su 24. Ovviamente il medico a disposizione tutta la giornata, compreso di notte. Non vi trovate bene a dormire nel letto singolo, no problem: a voi il letto king-size. Naturalmente doccia calda.

Passiamo alla spedizione vera e propria. Ognuno ha a disposizione una guida e tre sherpa.

A vostra disposizione anche il fotografo.

Non vi sentite alpinisti avventurosi e preparati? No problem, salirete in vetta con l’ossigeno supplementare, anche le bombole sono senza limiti.

 

 

45 giorni tutto pagato, scordatevi di mettere mano al portamonete. Non avrete problemi coi permessi, il trekking di avvinamento sarà una passeggiata piacevole e confortevole. Durante la permanenza al campo base VVip dell’Everest potrete farvi un giro turistico in elicottero per vedere la catena dell’Himalaya dall’alto. Ah, ovviamente se avrete problemi di salute c’è un elicottero pronto a decollare per portarvi a valle.

Ultima chicca? Tornerete a casa con un un omaggio ricordo: un film documentario della vostra spedizione di lusso.

Che volere di più?

MAGGIORI DETTAGLI

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags
Show More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close