Francia, neve portata sulle piste da sci in elicottero dalla montagna

È accaduto sui Pirenei. Ambientalisti sul piede di guerra e parlano di assurdità e aberrazione

Niente neve? Nessuna paura. Sui Pirenei, per far fronte alla mancanza di neve in pieno periodo di settimane bianche, la stazione sciistica di Luchon-Superbagnères ha trovato la soluzione: portarla sulle piste in elicottero. Da dove arriva? Ovviamente dalle alture. Pochi giorni fa, nell’arco di due ore, tonnellate di neve sono state prelevate dalle vette della montagna e trasportate sulle piste.

Le polemiche

Ovviamente la cosa non è passata sott’occhio. Decisione criticata per i costi, per l’impatto ambientale e per le emissioni nocive dell’elicottero. Pare sia costata 5mila euro.
Ma gli ideatori hanno rimarcato il fatto che tale operazione garantirà lavoro a 50/80 impiegati, inclusi gli operatori che lavorano agli impianti di risalita, maestri di sci, personale dei negozi di noleggio di attrezzature e proprietari di ristoranti. Ma pare che si siano resi conto della scelta, come dire, poco ecologica e abbiano promesso di farlo più.

I Verdi” hanno parlato di “un’assurdità” o “un’aberrazione a breve termine che combatte il riscaldamento globale contribuendo ad esso”. Oppure è stato detto che il “mondo è capovolto”.

fonte/foto: repubblica.it

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close