Gelje Sherpa parte per aprire una via nepalese sul Cho Oyu

Considerati tutti i problemi burocratici con la Cina, la comunità nepalese vuole aprire l'Ottomila alle spedizioni commerciali

Nuova via per il Cho Oyu? Nirmal Purja lo aveva annunciato qualche tempo fa, dicendo di aver già individuato una via “facile”. Ora uno dei suoi fedelissimi, Gelje Sherpa, annuncia il tentativo di aprire una nuova via per l’Ottomila dal versante nepalese. Ora, questo inverno, come fa sapere Carlos Garranzo. L’obiettivo, infatti, è di aprire una via oltre a quella normale dal versante cinese. Ciò considerato che la Cina ha chiuso da tempo l’accesso all’Ottomila. E quindi aprire questo Ottomila alla spedizioni commerciali dal Nepal.

 

LEGGI ANCHE Cho Oyu: quanti problemi dalla Cina, Nirmal Purja vuole una via normale nepalese

 

Gelje Sherpa

Gelje Sherpa è uno dei 10 uomini che hanno raggiunto per la prima volta la vetta del K2 in inverno, ed ha anche un altro obiettivo ambizioso: diventare il più giovane scalatore a salire i 14 ottomila.

Gelje Sherpa ha 28 anni (fino a 5 anni fa era un membro del team Icefall Doctor Everest). Poi ha iniziato a fare la guida. Ha fatto parte di team internazionali, con Alex Txikon, Project Possible con Nirmal Purja, Sergi Mingote.
Ora a 28 anni, Gelje ha meno di 2 anni per battere il record attuale di più giovane sui 14 Giganti della Terra. Record attualmente detenuto da Mingma David Sherpa (30 anni e 5 mesi).

Al momento ha scalato 12 Ottomila, se riuscisse a salire il Cho Oyu quest’inverno, avrebbe solo il BroadPeak (estate 2022). Nell’autunno 2021, il suo ultimo 8000: il Kangchenjunga.

Queste le vette finora raggiunte

1- Manaslu
2- Everest
3- Lhotse
4- Makalu
5- Dhaulagiri
6- Annapurna
7- Khangchenjunga
8- Shishapangma
9- Nanga Parbat
10- Gasherbrum II
11- Gasherbrum II
12- K2 (inverno)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button