George Everest scoprì la montagna più alta della Terra

George Everest: il geografo e cartografo britannico stabilì che l’Everest, fino a quel momento chiamata Peak XV, era in realtà la montagna più alta del mondo

Sir George Everest (Crickhowell, 4 luglio 1790 – Greenwich, 1º dicembre 1866) è stato un geografo e cartografo britannico, per la precisione gallese. Fu il Topografo Generale dell’India dal 1830 al 1843.

 

leggi anche Hermann Buhl il 3 luglio 1953 in solitaria sul Nanga Parbat

 

Everest

Il Monte Everest fu chiamato così in suo onore, dal successore Andrew Scott Waugh. Everest fu ispettore generale dell’India e direttore generale del Survey of India, il cui compito era quello dell’osservazione e della rilevazione delle montagne indiane.

E, appunto, diverse misurazioni portarono Sir George Everest a stabilire che l’omonima montagna, fino a quel momento chiamata Peak XV, era in realtà la più alta del mondo. Proprio questo fu il motivo del cambiamento di nome, in onore di chi riuscì per la prima volta a misurarne l’altezza.

© 2016 – 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Articoli correlati

Back to top button