Ghiacciai e caduta pietre, prudenza sul Monte Bianco

Soccorritori impegnati nelle ricerche dei due alpinisti dispersi sul Monte Bianco. 2 novembre 2016

Considerate le “condizioni climatiche eccezionali”, il prefetto dell’Alta Savoia “invita gli alpinisti alla più grande prudenza lungo gli itinerari esposti alla caduta di pietre, come durante la progressione su ghiacciaio vista la maggior fragilità dei ponti di neve o di ghiaccio”. L’avviso è riferito al massiccio del Monte Bianco e in particolare alla via normale del Gouter.

Viene quindi raccomandato di “partire presto” al fine di “non essere impegnati nei settori a rischio durante le ore più calde della giornata”.
Intanto le guide alpine delle compagnie di Saint-Gervais e Chamonix hanno deciso di rinviare le ascensioni lungo questa via normale. “Il fenomeno – avvisa la prefettura – potrebbe intensificarsi nei prossimi giorni”. Per questo, se le condizioni dovessero ulteriormente peggiorare, “altre misure saranno prese, specialmente per l’accesso al Monte Bianco attraverso la via del Gouter, d’intesa con il sindaco di Saint-Gervais”.

fonte: ansa

© 2017, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button