Ghiacciaio Morteratsch, progetto innovativo per salvarlo

Il Ghiacciaio del Morteratsch, nei Grigioni, è uno degli esempi lampanti dell’estinzione delle lingue di ghiaccio alpine. In Svizzera si sta correndo ai ripari ed è stato presentato un progetto ambizioso ed innovativo per salvarlo. Si basa sullo sfruttamento delle stesse quantità d’acqua da esso perdute a seguito dello scioglimento.

Il progetto è stato promosso dal glaciologo Felix Keller.

In pratica si tratta di riciclare l’acqua derivante dal disgelo e poi riconvertita in neve. Questa infine  verrebbe utilizzata per ricoprire il ghiacciaio. Obiettivo finale: preoteggere il ghiacciaio dal riscaldamento globale.

La trasformazione in neve avverebbe senza ausilio di elettricità, ma tramite l’energia legata alla pressione esercitata in superficie dalla stessa acqua di disgelo.

Il progetto costerà due milioni e mezzo di franchi. Metà degli oneri saranno assunti da Innosuisse, l’organismo nazionale per la promozione dell’innovazione.

Se funzionerà potrebbe essere preso da esempio per gli altri ghiacciai morenti dell’arco alpino.

© 2019, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button