Gran Sasso, restaurato il fontanile d’alpeggio in località “I Banconi”

Grazie ai fondi europei del progetto LIFE “Praterie”, il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga ha restaurato e restituito al territorio nella sua piena funzionalità e compiutezza estetica un fontanile d’alta quota in località “I Banconi”. Situato sulla cresta che sovrasta il Vasto (AQ), a circa 1800 m di quota, il fontanile è utilizzato durante l’alpeggio estivo da oltre cinquemila capi di bestiame che pascolano sulle praterie tra Piana dei Cavallai ed il versante ovest del Monte Jenca. I lavori sono stati eseguiti dalle maestranze del Parco, coordinate dal Servizio Tecnico Urbanistico dell’Ente, con l’utilizzo di pietre e sabbia, in modo che l’opera si inserisse armonicamente nell’ambiente.
Il restauro è parte dell’azione di progetto relativa alla ridistribuzione dei punti d’acqua, i cui interventi prioritari, una volta effettuata la ricognizione e la mappatura del sistema idrico di Campo Imperatore e delle altre praterie in quota, sono stati pianificati tenendo conto delle necessità espresse dagli allevatori nel corso delle oltre 216 visite di monitoraggio effettuate dai veterinari presso le aziende zootecniche e durante gli incontri del processo partecipativo avviato in seno al progetto “Praterie” al fine di armonizzare le attività di pascolo.

FOTO: il fontanile dopo e prima dei lavori di sistemazione

I Banconi dopo il restauro I Banconi prima del restauro

© 2014, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags
Show More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close