Gran sfida di Antonio de la Rosa: da solo in Antartide sulle rotte di Shackleton

L'esploratore spagnolo parte il prossimo mese per una traversata di 3.000 km, in solitaria, con barca a remi e vela, e poi ancora trekking e ghiacci...

L’esploratore spagnolo Antonio de la Rosa pronto a partire per un’altra bella sfida in Antartide. La spedizione “Antartida 2021-2022”: una traversata di circa 3.000 km, in solitaria, in barca con remi e vela, poi sci.  Il tutto nella terra dell’Antartide…

 


Chi è

Antonio de la Rosa (52 anni), della regione di Valladolid, è un avventuriero estremo, profesisone vigile del fuoco  e imprenditore. Pioniere, ha attraversato l’Oceano Atlantico in remi in solitaria e il Pacifico in Paddle Surf. Ha partecipato a molte gare estreme. Ha praticato anche rugby.


 

de la Rosa intende attraversare lo Stretto di Drake a remi e in solitaria dalla Patagonia meridionale (Argentina) giungere in Antartide. La bellezza di 1000 km. E non è finita. Qui trasformerà la sua barca a remi di soli 7 metri in una piccola barca a vela per continuare la sua avventura (altri 2.000 km) per arrivare all’isola della Georgia del Sud. Rotte già seguite da Emest Shackleton più di un secolo fa su una chiatta per cercare di salvare la sua vita e quella dell’equipaggio Endurance.

de la Rosa Per la spedizione, remando in solitaria, porterò molte cose necessarie per navigare in uno degli oceani più complessi del pianeta. Per non farmi mancare nulla, per giorni sto preparando a coscienza ogni dettaglio, ogni elemento di cui posso aver bisogno durante la spedizione.

 

Ma per de la Rosa giunta sull’isola non è ancora finita. Perché il suo progetto prevede anche un trekking sui ghiacci dell’isola, sino a Husvik.

Si parte pochi giorni dopo la metà di novembre. Il suo viaggio può essere seguito in diretta online.

 

de la rosa

 

IL DOSSIER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button