Harley&Snow: con le moto sulle piste da sci, gli ambientalisti “frenano”

In programma in Alto Adige a metà marzo. Appello di molte sigle ambientaliste al Governo locale per impedire la manifestazione

Polemiche sulla manifestazione Harley&Snow programmata quest’anno (esiste dal 2013) nel comprensorio Gitschberg Jochtal, sopra Rio di Pusteria. Date: dall’11 al 13 marzo.
Gli ambientalisti hanno alzato le barricate. Federazione Protezionisti/Dachverband, Avs-Alpenverein Südtirol, Heimatpflegeverband, Cai Alto Adige, Wwf Bolzano, Italia Nostra, PPP-Plattform Pro Pustertal e Umweltring Pustertal ed altre ancora puntano il dito sul forte impatto ambientale in termini di emissioni.

Si sono rivolte all’assessore provinciale Arnold Schuler chiedendo la cancellazione dell’iniziativa.

 

La kermesse

Harley ma non solo. Si sale sulla pista innevata e vince il miglior “scalatore motorizzato”. Sono previste diverse gare, anche miste con la staffetta motociclista-sciatore. Il tutto condito da spettavoli vari, live music, ospiti.

L’organizzazione Il problema è che in Alto Adige, si è favorevoli – si legge su moto.it – soltanto al turismo che porta tanto denaro, ma attenzione, anche quello provoca danni all’ambiente. Se vogliamo essere del tutto corretti: un gatto delle nevi consuma ogni notte una quantità di gasolio sufficiente a coprire 1.000 km con l’auto. E ogni notte ci sono in Alto Adige duecentocinquanta gatti al lavoro sulle piste. La verità è che i motociclisti nella Provincia non sono benvenuti… Il rumore è relativo, siamo lontani dal paese e gli albergatori sono tutti con noi: 150 moto in gara, cinque giorni, quasi 500 camere occupate, sono soldi…

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button