Hervé Barmasse e David Göttler chiudono la spedizione al Dhaulagiri

Hervé Barmasse e David Göttler rinunciano al Dhaulagiri. Causa meltempo, forti venti e nevicate. Maltempo che li ha messi a dura prova in questa spedizione tenendoli bloccati per parecchio tempo al campo base.

I due avevano scelto il Daulagiri una volta arrivati in Nepal. Volevano tornare al Nanga Parbat, la parete Rupal era la loro prima opzione, ma non hanno avuto i permessi dal Pakistan. Quindi sono rimasti in Nepal e hanno scelto il Dhaulagiri, con una missione bella e difficile. Scalare in invernale un Ottomila in puro stile alpino.

La spedizione

I due, quindi, si sono acclimatati nella Valle dell’Everest con due notti trascorse sull’Island Peak. Poi una volta arrivati al cb hanno iniziato i loro giri in montagna. Erano pronti, ma il meteo li ha bloccati. Durante un allenamento, nella zona del French Pass, hanno trovato i corpi senza vita di due uomini. Due portatori sherpa, probabilmente deceduti in una passata stagione (autunno scorso?) a causa di una valanga.
Hanno resistito, hanno sperato, poi la decisione di tornare a casa…

Barmasse Sarà la fine di un sogno o un altro passo in avanti per riuscire a realizzarlo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Back to top button