I polacchi tentano la prima invernale del Batura Sar

I polacchi si “allenano” su una montagna molto impegnativa che sfiora gli ottomila metri in vista della spedizione del prossimo anno sul K2

I polacchi lo hanno già detto, nella stagione fredda 2020/2021 ritenteranno la scalata del K2, l’ultimo Ottomila ancora a non essere stato scalato in invernale. E quest’anno? E quest’inverno? Si fa allenamento. E non sarà un allenamento qualunque. I polacchi hanno scelto il Batura Sar (7.785 m), montagna situata nel Karakorum occidentale. Anche questa mai scalata in inverno.

A tentare la scalata ci saranno  Adam Bielecki,  Rafal Fronia, Piotr Tomala e Filip Babicz.

Batura Sar

Il Batura Sar, indicato anche come Batura I, è la 25ª montagna più alta della Terra e la 12ª più alta del Pakistan. È la vetta più alta del Batura Muztagh, che è la più occidentale catena del Karakoram.

Nomi alternativi di questo picco sono Batura, Batura I, e Batura I Orientale. L’altezza talvolta è indicato come 7.785 metri sul livello del mare.

La prima scalata riuscì il 30 giugno 1976 ad opera di H. Bleicher e H. Oberhofer.

Sulla cima ha una dorsale lunga 11 chilometri (mai al di sotto dei 7000 mt).

Nel 1959 una spedizione tedesco-britannica potrebbe aver raggiunto la vetta, ma i 5 componenti del team  morirono sulla montagna. Quindi, la prima ascensione confermata, come detto, risale  al  1976.

L’unico tentativo invernale risale al 1981 da una spedizione austriaca composta da Alois Furtner, Edi Koblüller, Franz Six e Gustav Ammerer. Raggiunsero i 6.300 mt.

foto: wikipedia

© 2019, All Rights Reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tags
Show More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Back to top button