Ice climber precipita e muore su cascata di ghiaccio Carpe Diem

L'incidente in Val Visdende. Era insieme alla compagna

Un iceclimber austriaco di 56 anni è morto oggi dopo essere precipitato per un centinaio di metri da una cascata di ghiaccio, chiamata la ‘Carpe Diem’, in Val Visdende. Secondo le prime informazioni del Soccorso Alpino, l’uomo si trovava in un punto di sosta, assieme alla compagna.
La donna è scesa per prima; quando è stato il turno dell’uomo, al momento di iniziare la calata, per motivi ancora da chiarire, è precipitato, fermandosi un centinaio di metri più sotto in una fessura tra la cascata e i resti di una vecchia slavina.

I soccorsi

Sul posto è giunta un’eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore, che ha sbarcato un tecnico di elisoccorso per poi atterrare nelle vicinanze. Una squadra del Soccorso alpino della Val Comelico e della Guardia di finanza ha quindi raggiunto il luogo dell’incidente. I soccorritori sono saliti dove si trovava il corpo dello scalatore, e il medico ha potuto solo constatare il decesso. La salma è stata recuperata e portata a valle.

fonte/foto: ansa

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button
Close