Il drago che risorge dalla tempesta Vaia

La scultura realizzata da Marco Martalar sulle Dolomiti (Alpe Cimbra, Lavarone). Nata per valorizzare l'area, anche con un percorso naturalistico ad hoc chiamato "Lavarone Green Land"

Il Drago Vaia. La scultura realizzata dal veneto Marco Martalar sulle Dolomiti, sull’Alpe Cimbra, in territorio di Lavarone. Oltre un mese di lavoro per realizzarla, è alta 6 metri e lunga 7. Sono state necessarie 3000 viti, 2000 pezzi di radici e scarti della tempesta Vaia. Per realizzarla è stata costruita una struttura interna in legno sulla quale è stata messo il materiale di recupero di Vaia.

 

Un percorso turistico

Una attrattiva per invogliare amanti della montagna e turisti di armarsi di scarponi e ciaspole per andare ad ammirare l’opera che, come dice l’autore, muterà nel tempo sino a decomporsi (il legno utilizzato non è stato trattato).
Il percorso è stato chiamato “Lavarone green land”. L’opera rientra in un progetto più grande di attrattiva turistica, e di opere ne saranno realizzate altre nel futuro. Tutte in ottica green.

 

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button