Il kuwaitiano Yousef Al-Refai il più giovane sulle Volcanic Seven Summits

Il 25enne ha scalato i vulcani più alti dei sette continenti

Volcanic Seven summit: l’alpinista kuwaitiano Yousef Al-Refai ha scalato i vulcani più alti di ogni continente. Il 25enne ha iniziato il progetto nel 2015 ed ha scalato per ultimo il Mt. Sidley (4.285 mt) in Antartide. È diventato in tal modo il primo arabo mediorientale oltre che il più giovane a riuscirci.
Questa impresa sinora stata compiuta da pochi, solamente 24 persone.

Volcanic Seven Summits

Nel 2011 l’italiano Mario Trimeri e la rumeno Crina Pupescu sono diventati le prime persone a chiudere questo circuito.
Lo scalatore indiano Satyarup Siddhanta ha fatto un Guinness World Record ed è diventato il più giovane alpinista del mondo a completare sia le Seven Summits che le Seven Volcanic Summits all’età di 35 anni e 262 giorni. Record che precedentemente deteneva l’alpinista australiano Daniel Bull (36 anni e 157 giorni).
Il 9 dicembre 2018, dopo aver scalato Ojos del Salado, lo scalatore canadese Theodore Fairhurst è diventato il più anziano al mondo a completare la sfida di arrampicata Seven Summits e Volcanic Seven Summits a 71 anni e 231 giorni.
I vulcani rientranti in questo circuito sono: Kilimangiaro (Tanzania); Elbrus (Russia), Giluwe (Papua Nuova Guinea) Pico de Orizaba (Messico), Damavand (Iran), Ojos del Salado (Sud America) e Mt. Sidley (Antartide). Due di questi, come potete conststare, rientrano anche nelle classiche Seven Summits (Elbrus e Kilimangiaro).

La classifica ha diverse interpretazioni dei confini continentali (geologico, geografico, geopolitico) e quindi è possibile diverse definizioni per le vette più alte. Per tali distinzioni vi rimandiamo a questo link.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button