Il ministro Garavaglia: “1,5 miliardi per sviluppo sostenibile della montagna”

Nella legge di bilancio c'è un fondo destinato alla montagna: turismo, sviluppo sostenibile, contenimento dei costi e lotta allo spopolamento

Il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia, ospite di Skipass a ModenaFiere, ha illustrato il nuovo decreto turismo contenuto nel PNRR, destinato a mettere a disposizione delle strutture turistiche la cifra di 2,4 miliardi diretti, che diventano quasi 7 miliardi con la leva finanziaria.

Gli interventi

Il ministro Garavaglia Si torna finalmente a respirare un clima di entusiasmo e voglia di ricominciare. E’ una novità che ci sia stata una forte attenzione nel mondo della montagna. Era necessario cambiare l’atteggiamento e lo abbiamo fatto, nella legge di bilancio c’è un fondo dedicato alla montagna, si è capito finalmente che la montagna è fondamentale per l’intero sistema Paese. Ci siamo chiesti come migliorare, c’è una fetta importante per tutto il settore, un fondo di 500 milioni che con l’effetto leva finanziaria diventano 1,5 miliardi e ora c’è un fondo per il sostegno dello sviluppo turistico sostenibile, necessario per trovare un sistema ad esempio per limitare i costi derivanti dai costi energetici. In legge di bilancio è previsto pure un fondo per lo sviluppo dei piccoli centri di montagna, per evitare che si spopolino.

 

Il presidente FISI Flavio Roda Lo sport durante la pandemia ha funzionato bene grazie alle stazioni che ci hanno prmesso di svolgere l’attività di alto livello, nella scorsa stagione sono state effettuate circa 8000 manifestazioni sportive, mantenendo l’attività di base che avrebbe potuto naufragare. Le stazioni hanno avuto un doppio danno perchè sono rimaste senza introiti, hanno aperto al mondo sportivo senza avere entrate e noi intendiamo ringraziarli. Come Federazione siamo vicini a tutto il sistema montagna, attraverso le nostre manifestazioni vorremmo dare loro la maggiore visibilità possibile.

 

Il presidente ANEF Valeria Ghezzi La sicurezza è la priorità assoluta, siamo pronti a partire avendo già investito tanto. Il danno che gli impiantisti hanno avuto è stato enorme, ringraziamo il ministero per lo sforzo compiuto nel venire incontro alle nostre esigenze.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button