Published On: Gio, Nov 7th, 2019

Incidenti, feriti e morti: la Cina chiude 32 ponti di vetro

sms_solidale_944

Ormai è divenuto turismo e business. E la Cina pare ci abbia preso gusto, infatti di ponti con fondo trasparente ce ne sono più di 2000. Ma qualcosa non va: la moda turistica non si è sposata con la sicurezza. Nell’ultimo anno e mezzo ci sono stati incidenti, feriti ed anche morti.

Alla luce di ciò la provincia di Hebei ha deciso di chiudere le sue 32 attrazioni di vetro, incluso lo spettacolare ponte di Hongyagu, il più lungo al mondo.

Una precauzione per permettere alle autorità di verificarne la sicurezza e per mettere a punto nuove modalità di accesso. Il grande successo di queste attrazioni, infatti, ha portato a un sovrannumero di turisti con code e sovraffollamenti che possono mettere in pericolo i visitatori.

Chiuso anche lo spettacolare ponte lungo 488 metri che collega due speroni della Hongyagu Scenic Area con 1.077 lastre di vetro: questa passerella è stata progettata per oscillare e il vuoto sotto è da brividi. Ma, proprio a causa del sovraffollamento, in certi momenti era così pieno che era impossibile vedere il fondo il vetro.

Off limits anche passerelle e piattaforme di osservazione montane con fondo in vetro, come la East Taihang Glasswalk.

Tutte chiuse a data da destinarsi, e non è detto che riaprino al pubblico.

© 2019, all rights reserved.

Per segnalare refusi, imprecisioni e correzioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*