Incredibili Cornell, Marvell e Rousseau: Diretta Slovacca al Denali in 21 ore

Grande impresa sulla parete sud del Denali. Il precedente record, risalente al 2000, era di 60 ore

La parete sud, la Diretta Slovacca, al Denali in 21 ore e 35 minuti. A riuscire nell’impresa sono Matt Cornell, Jackson Marvell e Alan Rousseau.

Un’impresa eccezionale quella dei tre. La Diretta Slovacca fu aperta nel 1984 da Blažej Adam, Tono Križo e František Korl, ci impiegarono 11 giorni (VI 5.9X M6 WI6, 2700 mt). Da allora poche ripetizioni. La prima nel 2000 di Kevin Mahoney e Ben Gilmore, ci impiegarono 7 giorni. La seconda, nello stesso anno, da parte di Scott Backes, Steve House e Mark Twight. La superarono in 60 ore. Da allora mai nessuno era sceso sotto questo limite temporale.
Nel 2017 la prima ascensione italiana di David Bacci e Luca Moroni.

 

LEGGI ANCHE Bacci e Moroni: prima ripetizione italiana del Denali (Via degli Slovacchi)

 

Alan Rousseau Negli anni ho visto alcuni video e parlato con alcune persone, di cui ho molto rispetto, che avevano salito la via. Tutti hanno detto che è stato un grande sforzo e ci sono voluti più giorni per scalare la linea. Giovedì 19 maggio noi 3 abbiamo attraversato il crepaccio alle 4:20. Con un’enorme quantità di arrampicata in simultanea e solo tre tiri in assicurazione siamo arrivati  in vetta 21 ore e 35 minuti dopo. Abbiamo camminato da lì al campo base per 48 ore da BC a BC. Siamo felici di ciò che abbiamo fatto ed entusiasti di ciò che questo sforzo ci mostra che possiamo fare in futuro. Dubito che il nostro record durerà per vent’anni. Spero che alcuni amici in un paio di settimane lo salgano più velocemente! Il successo di tutti spinge oltre il nostro sport mentre impariamo gli uni dagli altri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button