Instancabile Carlos Soria. A 83 anni ritenta il Dhaulagiri per la 13^ volta

Carlos Soria è partito per il Nepal, alla volta del Dhaulagiri (8.167 mt), il penultimo Ottomila che gli manca per completare il cerchio. A 83 anni, e con una protesi di ginocchio. Sarà accompagnato da Sito Carcavilla.

Un altro tentativo

Lo aveva detto lo scorso autunno che sarebbe ritornato, ed eccolo qua. Pronto per un’altra avventura. La 13^ su questa montagna. Solo lo scorso anno ha tentato due volte, in primavera ed in autunno. Al momento, come detto, è a quota 12. All’appello mancano Dhaulagiri e Shisha Pangma. Se dovesse riuscire nel suo intento diventerebbe il più anziano scalatore a raggiungere le 14 vette più alte del pianeta.

 

LEGGI ANCHE Carlos Soria: “Torno a casa, ma in primavera sarò ancora al Dhaulagiri”

 

Ieri è volato a Kathmandu. Soria si è allenato intensamente in vista della scalata. Una montagna che conosce, che ha tentato più volte. Superando anche gli 8000 metri e arrivando a due passi dalla vetta. Insomma, una montagna che gli sta mettendo i bastoni tra le ruote. Ma per lui il Dhaulagiri non solo raggiungimento di un altro Ottomila, un record per la sua età. ma è soprattutto vivere intensamente l’alpinismo. Un’attività che pratica da quando aveva 14 anni. E quest’anno è partito anche senza sponsor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button