Kilimangiaro, trekking sul Tetto d’Africa

Il Mount Kilimanjaro National Park è uno dei parchi più visitati. Non è famoso per la fauna selvatica ma parliamo di una montagna equatoriale ammantata di neve. E poi si tratta di salire sul tetto dell’Africa.

Il Kilimangiaro

Il Kilimangiaro o Chilimangiaro (in inglese e in swahili Kilimanjaro), con i suoi tre coni vulcanici Kibo, Mawenzi e Shira, è uno stratovulcano in fase di quiescenza, situato nella Tanzania nordorientale. Con i suoi 5895 mt è il monte più alto del continente africano, la montagna singola più alta del mondo e uno dei vulcani più alti del pianeta oltre ad essere una delle Sette cime del pianeta (Seven Summits).

A colpire è la sua mole che si erge dai campi coltivati delle fattorie che si estendono ai suoi piedi, poi i pendii che diventano pian piano foreste rigogliose e poi praterie alpine, paesaggio lunare e neve sino a giungere alle vette gemelle del Kibo e del Mawenzi.
Il terzo cono vulcanico del Kilimanjaro, lo Shira, si trova sul versante occidentale della montagna.

Salita al Kilimanjaro

Il trekking sul Kilimangiaro richiama annualmente circa 25mila escursionisti, anche perché la salita non è difficile, è possibile salire in vetta senza l’impiego di corde e di tecniche alpinistiche. Ma comunque impegnativa, sono molti coloro che non ce la fanno anche perché soffrono il mal di montagna o semplicemente perché non sono in buone condizioni fisiche. Gli operatori turistici consigliano di salire gradatamente per acclimatarsi. Anche 6/7 giorni in modo tale da affrontare camminate giornaliere di circa 5-7 ore al giorno con +500 mt d+.
L’ascensione è fattibile in qualsiasi periodo dell’anno, il periodo migliore è la stagione secca (dalla fine di giugno a ottobre e dalla fine di dicembre a febbraio o all’inizio di marzo).

Percorsi

Sono sei gli itinerari principali che consentono di salire in vetta al Kilimanjaro:

  1. Marangu Route
  2. Machame Route
  3. Umbwe Route
  4. Rongai Route
  5. Shira Plateau Route
  6. Mweka Route

Kilimanjaro occidentale

Il Kilimanjaro occidentale viene spesso trascurato. Un vero peccato! Questa zona comprende il territorio masai a nord del villaggio di Sanya Juu sino al confine col Kenya. Parliamo di un’area spettacolare, anche grazie alla savana e alla presenza della fauna selvatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button