La Provincia di Trento sospende la cattura degli orsi “pericolosi”

Nuova Ordinanza della Pat: "Drastico calo delle situazioni di pericolosità per l'incolumità pubblica". Ma forse c'è dell'altro

Orsi “pericolosi” in Trentino: la Provincia di Trento molla la presa e con una nuova ordinanza sospende la cattura di orsi potenzialmente pericolosi.
Nell’ordinanza si legge che la decisione è data dal drastico calo delle situazioni di pericolosità per l’inclumità pubblica, informazione ottenuta dopo il monitoraggio dei Forestali.

Le ultime vicende

Ma forse la decisione è anche dettata dal gran chiacchierare degli ultimi giorni. Le vicende di M49 (la cattura, il pressing del ministro Costa e degli ambientalisti che hanno chiesto anche il sequestro del Centro), della “visita” dei Carabinieri al Casteller (dove con M49 sono detenuti altri due orsi) e a quanto pare, stando alla relazione dei Carabinieri inviati dal ministro all’Ambiente Costa, non se la passerebbero proprio bene. Chi è sotto stress e ripete meccanicamente sempre gli stessi movimenti, M49 che rinuncia al cibo.
Le condizioni di stress sarebbero dovute anche ai lavori di adeguamento della struttura resisi necessari ed urgenti per evitare nuove fughe di M49. E quindi spazi più angusti dove al momento sono reclusi e costretti a vivere i plantigradi.

L’Ordinanza della Provincia di Trento

Considerato che le attività di monitoraggio, presidio e informazione, svolte dal Corpo forestale del Trentino nelle zone interessate dalla presenza di orsi hanno determinato un drastico calo delle situazioni potenzialmente pericolose per l’incolumità pubblica, il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, ha emanato una nuova ordinanza in materia di plantigradi, con la quale vengono a cessare gli effetti della precedente ordinanza dello scorso 27 agosto, che disponeva la cattura di orsi potenzialmente pericolosi per la popolazione. La nuova disposizione prevede di dare continuità al monitoraggio fino al 30 novembre, con particolare attenzione ai comuni di Andalo e Dimaro Folgarida, al fine di assicurare la prevenzione di eventuali episodi che possano mettere a repentaglio l’incolumità dei cittadini.

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button