“La terza via”, primo 9a a Colle dell’Orso

A Colle dell’Orso (Frosolone, Molise) il climber campobassano Pietro Radassao ha liberato la via più difficile della falesia. “La Terza Via”. Un nuovo 9a.

Pietro Radassao In questi giorni fa caldo, tanto caldo anche in Molise ed ho pensato “perchè non provare la via al mattino presto?”. Così è andata oggi: sveglia alle 4 e ritrovo alle 6 in falesia, alle 7 il tentativo buono e sono riuscito nella prima libera di questo progetto! “La terza via” è stata chiodata un paio d’anni fa da Giorgio Ferretti, che ringrazio per aver intuito una linea logica e naturale, tanto dura quanto bella. Ha la prima parte in comune con “Homo Vitruvianus” con cui condivide il primo boulder (fin qui 8b/+) e dopo un discreto riposo continua sulla sinistra su un forte strapiombo dove bisogna affrontare altri 30 movimenti senza riposo (per me questa parte non meno di 8c).
Mi ha impegnato nettamente di più rispetto a “Homo Vitruvianus”, pur essendo attualmente in una migliore forma fisica e propongo il grado di 9a, in attesa di future ripetizioni che definiranno sicuramente meglio la difficoltà del tiro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button