L’alpinista scozzese Rick Allen morto sul K2

È stato travolto da una valanga mentre tentava di aprire una nuova via sulla parete SE

L’alpinista Rick Allen è morto oggi sul K2. Era con Jordi Tosas e Stephan Keck sulla parete SE nel tentativo di aprire una nuova via. La spedizione aveva l’intento di raccogliere fondi a scopo sociale. Travolto da una valanga. Il suo corpo è già stato portato al campo base. Illesi i due compagni.

Rick Allen

Rick Allen, nazionalità scozzese, Piolet d’Or nel 2013 per l’impresa sul Nanga Parbat nel 2012 lungo la cresta Mazeno. 18 giorni in parete insieme a Sandy Allen.

Grandissimo alpinista, tenuto molto in considerazione nell’ambiente britannico ed internazionale, poco mediatico. Classe 1955.

Nel 2018 fu salvato sul Broad Peak grazie all’aiuto di un drone. Stava salendo la montagna con vento forte, i compagni fecero dietro-front; lui volle continuare verso l’alto. Fu dato poi per disperso. Poi un cuoco al campo base intravide uno zaino sulla montagna e un drone pilotato dai fratelli polacchi Andrzej Bargiel e Bartek Bargiel lo individuò poco sopra i 7000 metri. Così fu portato al Campo 3 e poi giù fino al Campo Base.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button